Author Archives: Stefano Ramacciotti

About Stefano Ramacciotti

Membro Direttivo (ISC)2 Italy Chapter Coordinatore GdL Educazione alla Sicurezza Informatica ID GPG key "AA868D1F8859A1BD" (stefano.ramacciotti@isc2chapter-italy.it) > account Skype/Linphone: s.ramak > account Twitter: sramakk

“IL REGOLAMENTO UE 2016/679 APPLICATO ALLA REALTÀ NAZIONALE”

Il 12 maggio prossimo dalle ore 08:30, presso l’Auditorium Fondazione Banca del Monte di Lucca in Piazza San Martino 7, a Lucca, si terrà il convegno  “Il Regolamento UE 2016/679 applicato alla realtà nazionale”.

Come noto il GDPR, ovvero il Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati, entrerà in vigore il 25 maggio prossimo. L’evento organizzato ha lo scopo di offrire un quadro aggiornato sul GDPR: norme, cyber risk, attacchi informatici e strategie di sicurezza alla luce del Regolamento e della bozza di decreto di adeguamento nazionale.

Dopo i saluti dei Presidenti della Fondazione Banca del Monte di Lucca spa, Rag. Landucci, e dell’Ordine Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Lucca, Dott.ssa Saccardi prenderà la parola l’Avv. Giuseppe, studio R&P Legal, parlerà del “GDPR e norma di adeguamento nazionale del Regolamento EU”. Dopo l’introduzione sugli aspetti legali sarà la volta dell’Ing. Dorotea Alessandra de Marco, del Garante per la protezione dei dati personali, che relazionerà su “GDPR e attuazione tecnica nuova norma di adeguamento nazionale del Regolamento EU, misure di sicurezza, certificazioni, codici di condotta e DPO“. Infine l’esperto del Clusit, Dott. Claudio Telmon interverrà su “Data Protection Impact Assessments (DPIAs) e analisi dei rischi informatici in azienda”. Seguirà poi un dibattito nel quale potrà intervenire il pubblico per porre domande.

Questo è un evento che si propone di fornire indirizzi utili e pratici a tutti quei professionisti e aziende che tra 3 settimane si troveranno a dover attuare una normativa complessa, che impone importanti cambiamenti organizzativi e di gestione della sicurezza informatica.

Chi intendesse seguire l’evento su Twitter potrà impiegare l’hashtag #gdpredna.

La partecipazione alla sessione permette di ottenere 4 CPE.

Per scaricare il pdf della locandina: GDPR e DNA – Final. Locandina Piazza S. Martino

Per informazioni/invito scrivere a: Stefano Ramacciotti stefano.ramacciotti@isc2chapter-italy.it

Raggiunta quota 15.646 nel solo A.S. 2016-2017 dal GdL “Educazione alla Sicurezza Informatica”

A.S. 2016-2017 – Risultati conseguiti dal GdL “Educazione alla Sicurezza Informatica”: 15.646 tra studenti, insegnanti, personale ATA e genitori e, nonostante tutto, ABBIAMO BISOGNO DI VOLONTARI
(vds. file "20171002 GdL EduSicInfo - Risultati conseguiti AASS 2010-2017 ver 20")

Il Gruppo di Lavoro “Educazione alla Sicurezza Informatica” del Capitolo Italiano di (ISC)2 si occupa di diffondere la cultura della sicurezza informatica nelle nuove generazioni, operando in particolare nelle scuole. Negli anni ha progressivamente incrementato le sue capacità e anche quest’anno i Relatori hanno raggiunto un ragguardevole risultato che ci riempie di orgoglio non solo per il raggiungimento degli obiettivi prefissi ma per il loro deciso superamento.

Nel solo scorso anno scolastico 2015-2016 erano stati raggiunti 9.093 tra studenti, insegnanti, personale ATA e genitori mentre per il 2016-2017 siamo arrivati a quota 15.646 con un aumento esponenziale, come si può ben notare dal grafico sottostante.

Relatori tra “vecchi”, in termini di militanza nel gruppo, e “nuovi” si sono attivamente impegnati per raggiungere il risultato e fondamentale è risultata la collaborazione con i Lions Club.

Dagli inizi siamo arrivati a un totale 38.248 tra studenti, insegnanti, personale ATA e genitori di 214 scuole con un impegno complessivo di quasi 900 ore.

Il campo della Sicurezza Informatica è uno di quelli che ha meno risentito della crisi (si stima anche che nei prossimi anni vi sarà una notevole richiesta di professionisti del settore) e non è facile per i Relatori sottrarre prezioso tempo al proprio lavoro per dedicarsi ad attività di volontariato. Pertanto un impegno di 364 ore in un solo anno da parte di 13 professionisti rappresenta un impegno di tutto rispetto.

Per le scuole che desiderano fare qualcosa per i propri alunni o studenti

Qualora si volesse richiedere un intervento (che si ricorda è completamente GRATUITO) presso la propria scuola si prega:

  1. di prendere visione dell’informativa sulle attività del Gruppo per comprendere le attività che vengono portate avanti:

Scarica il depliant delle attività del gruppo

  1. di voler verificare la presenza di un Relatore nella propria zona (dato che gli interventi sono gratuiti i volontari sono disponibili ad operare solo nelle zone più vicine al posto di lavoro/abitazione) alla pagina:

Ricerca un relatore per la tua provincia

  1. successivamente richiedere una presentazione compilando il form:

Richiedi una presentazione per la tua scuola

Per nuovi Relatori

Questa è una “call for action”.

Cari membri del Capitolo Italiano (ma l’invito è rivolto anche a coloro che non ne fanno ancora parte e che possono aderire gratuitamente al sodalizio), siete i benvenuti nel Gruppo di Lavoro “Educazione alla Sicurezza Informatica” del Capitolo Italiano di (ISC)2.

Per chi:

  • è già membro del Capitolo Italiano di (ISC)2: se vuoi partecipare invia una mail a stefano.ramacciotti@isc2chapter-italy.it
  • non è ancora membro di (ISC)2 Chapter Italy e volesse prendere parte a questo importante progetto, devi prima iscriverti all’Associazione (iscrizione gratuita e senza alcun contributo annuale), dopodiché inviare una mail all’indirizzo di cui sopra del responsabile del gruppo di lavoro.

Con l’anno scolastico 2017-2018 vogliamo superare quota 50.000, un obiettivo elevato ma raggiungibile, pertanto ABBIAMO BISOGNO DI VOLONTARI.

Costruiamo insieme un ebook

I relatori del Gruppo di Lavoro di “Educazione alla Sicurezza Informatica” di (ISC)2 Chapter Italy fanno attività nelle scuole o nelle comunità e nei centri ricreativi.
Spesso si sentono rivolgere da parte di chi ha assistito alla presentazione la richiesta di consegnare loro le slide mostrate.

Il motivo principale per cui i relatori sono restii a consegnare quel materiale è che, per permettere a tutti di seguire meglio la presentazione e al relatore di trattare più proficuamente i vari punti, cerchiamo di mostrare delle lastrine ricche di immagini ma povere di contenuti scritti.

Per soddisfare le numerose richieste abbiamo allora pensato di creare un ebook organizzando in modo più strutturato i contenuti delle nostre presentazioni.
A chi è rivolto questo ebook?

Sarebbe stato un lavoro non sostenibile fare tanti ebook ognuno adatto a diverse età. Non sarebbe servito nemmeno un ebook per persone già esperte, in genere in grado di trovare da sole le informazioni a loro necessarie. Pertanto, abbiamo pensato di realizzarne uno rivolto principalmente a quei genitori e quegli insegnanti che abbiano un minimo di dimestichezza con gli strumenti informatici. Abbiamo cercato di rendere le spiegazioni il più semplici possibile, anche se non banali. Non potevamo partire da zero ma riteniamo che ormai le persone che normalmente frequentano Internet o che ne sono interessate, quantomeno per non lasciare i propri cari soli a navigare nelle acque talvolta tempestose, abbiano sufficienti nozioni e abbiamo acquisito un po’ di gergo da poterci seguire. Sempre pensando a loro, che con un occhio all’ecologia non stampano più ma leggono a video, abbiamo adottato un formato dell’ebook orizzontale più idoneo ad essere visualizzato su uno schermo di computer o su un tablet.

Per non far aspettare ulteriormente i nostri lettori iniziamo da questo mese a pubblicare i primi capitoli un po’ alla volta, per realizzare, anche con il vostro aiuto, l’ebook al più presto. Commenti, critiche e suggerimenti saranno bene accetti e se vi saranno piaciuti fatecelo sapere!

I primi capitoli sono disponibili sulla pagina dedicata:

eBook: Sicurezza su Internet

 

Pierluigi Paganini, il Deep Web e l’Encyclopedia Britannica

La voce sul “Deep Web” contenuta sul volume “2015 Book of the Year” dell’Encyclopedia Britannica, recentemente pubblicato, è a firma di Pierluigi Paganini, membro del Gruppo di Lavoro “Educazione alla Sicurezza Informatica” e socio di “(ISC)2 Italy Chapter”.

Il documento è reperibile sul sito dell’encyclopedia britannica

Pierluigi Paganini è Chief Information Security Officer presso Bit4Id, autore di pubblicazioni e libri, come “The Deep Dark Web” e  “Digital Virtual Currency and Bitcoin” e membro di ENISA Threat Landscape Stakeolder Group. E’ capo editore di Cyber Defense Magazine e certificato Certified Ethical Hacker (CEH). Il suo blog  Security Affairs e’ stato recentemente insignito del titolo di “Top National Security Resource for US.”

Una biografia piu’ completa di Pierluigi Paganini e’ reperibile sul suo blog.